Archive - 2011

GIOACCHINIADI INVERNALI DOPO DUE TAPPE

NOTIZIE DI FINE ANNO

Dopo la serata prenatalizia "indoor" di Villa Domi, il pensiero, nella serenità di questi giorni di festa, va alla ripresa delle attività associative consuete, quelle"outdoor".

Pubblicato in

CLASSIFICA GRAND PRIX CORSE A TAPPE 2011

                                    CLASSIFICA FINALE DEL
                 "GRAND PRIX CORSE A TAPPE ITALIANE 2011"

MANIFESTAZIONI COINVOLTE:

Pubblicato in

ORIENTEERING RUNAPLES: UN PIACERE CHE SI RINNOVA

Domenica 4 dicembre è in programma la quarta edizione dell'Orienteering RuNaples.
La partecipazione è aperta, gratuitamente, a tutti i soci e, con un contributo di 5 euro (solo per gli adulti), ai non soci.
Il raduno è previsto alle ore 9,30, all'esterno del Parco di Capodimonte, in prossimità della Porta di Miano.
La sede, ormai tradizionale, di accoglienza, partenza e arrivo è la splendida Scuola Bellaria, nel cuore del Parco.

ECO-ORIENTEERING

Ieri, 13 novembre 2011, la Scuola Bellaria (Opera del Fanciullo - Fondazione G.Rotondo), CleaNap (qui parlano della giornata di ieri) e RuNaples hanno dato vita all'"Eco-Orienteering al Bosco di Capodimonte"; si è trattato di una gara/passeggiata dove con l'ausilio di una carta topografica, si dovevano raggiungere una serie di punti di controllo (lanterne) nel minor tempo possibile.

I COLORI DEGLI DEI

Il BIANCO dell'antica chiesa di Bomerano
L' AZZURRO del cielo accarezzato da deboli venti orientali
Il PESCA di verticali pareti calcaree
Il VERDE del mare che lambisce le spiagge di Positano
Il BLU di tutto l'altro mare
Il CREMA del mantello dei pastori maremmani
Il NOCCIOLA di quelli di un pony e della mascotte a 4 zampe
Il MARRONE di quello di una capra inquieta per le troppe visite
Il GIALLO e il RUGGINE dei vigneti d'autunno

L'ANELLO BREVE "DEGLI DEI": SCHEDA INFORMATIVA

L'escursione proposta dalla RuNaples consente di raggiungere, con un itinerario già molto suggestivo, il sentiero campano più famoso e più amato dagli escursionisti di tutto il mondo evitando alcuni disagi: quello di doverlo percorrere in andata e ritorno, quello di doversi sottoporre ad un lungo ritorno in pullman da Positano ad Agerola e quello di raggiungere in auto Nocelle di Positano, più lontana da Napoli rispetto ad Agerola.

L'ISOLA DI CAPRI, IL FAZZOLETTO DELLE MERAVIGLIE

Solo dieci chilometri quadrati, un territorio di incomparabile bellezza, che va ben al di la' dei Faraglioni e della Grotta Azzurra. E' addirittura clamoroso che l'isola di Capri non rientri tra i siti mondiali tutelati dall'Unesco; eppure in Campania c'è la più alta concentrazione di luoghi straordinari considerati patrimonio dell'umanità: buona parte del Centro di Napoli, Paestum, la Costiera amalfitana, il Vesuvio, la Reggia di Caserta...anche l'isola di Capri meriterebbe analoga considerazione.