NEL BOSCO INCANTATO DEGLI AURUNCI, VERSO LA CIMA DEL PETRELLA

ESCURSIONE CONFERMATA, PAGINA DA CONTROLLARE VENERDI' SERA

Il Parco naturale dei Monti Aurunci è quello della longevità, dell'aria pulita, dei boschi incontaminati. Strano, se si pensa che è posizionato nelle province di Frosinone e Latina, quasi a metà strada tra due metropoli come Napoli e Roma.
Affascina per quanto è selvaggio, lontano da centri abitati, chiuso nella sua splendida natura e semplice pastorizia; ma improvvisamente capace di aprirsi al mare.

QUANDO: sabato 17 novembre

RADUNO: alle ore 9.00 nel centro di Esperia, nei pressi del Bar del Corso e della piazzetta con la Chiesa.
Entro le 9.30 ci sposteremo in auto verso il luogo di partenza dell'escursione, percorrendo per circa 20 minuti una suggestiva stradina

COME RAGGIUNGERE ESPERIA: autostrada verso Roma fino a Cassino, imboccare dunque la superstrada per Formia e uscire a Esperia (preceduta dall'uscita Badia di Esperia che va ignorata).
Il piccolo centro di Esperia si trova a qualche chilometro dall'uscita sopra indicata.
Tempo medio da Napoli: 1h30'

I DUE TREKKING: partiremo tutti insieme, con due possibili obiettivi: quello di fermarsi nella bella dolina denominata per la sua forma Fossa Rotonda oppure quello di raggiungere la cima del monte Petrella, la più alta d'Italia a ridosso del mare.
Nel primo caso è un trekking alla portata di tutti i tesserati RuNaples, della durata complessiva di 3ore/3ore e mezza e un dislivello in salita di circa 350 metri; l'impegno fisico è moderato (I2), alto se l'allenamento è scarso (I3); la difficoltà tecnica è moderata (D2), bisognerà prestare un minimo di attenzione in discesa, non c'è alcun tratto esposto.
Chi ambisce a raggiungere la cima del Petrella dovrà invece prepararsi ad una lunga traversata, per la gran parte in un bosco sempre più "monumentale". La durata prevista è di 8-9 ore, il dislivello in salita circa 900 metri; l'impegno fisico richiesto è elevato (I3), particolarmente elevato per chi non è abituato a camminare così a lungo (I3+); la difficoltà tecnica è moderata, caratterizzata solo dalla presenza di rami e roccette in alcuni tratti su tracce di sentiero (D2). La seconda parte del ritorno (che è in entrambi i casi sulla stessa via dell'andata) sarà certamente affrontata dopo il tramonto, con il necessario ausilio della torcia frontale

ATTREZZATURA: scarpe da trekking e pantalone lungo necessari, come la torcia frontele per chi partecipa all'escursione lunga;  bastoncini consigliati; abbigliamento a strati, fino alla giacca a vento; 1 litro/1 litro e mezzo di acqua, cibo energetico, indumenti e scarpe di ricambio

PARTECIPAZIONE: riservata ai tesserati RuNaples 2018-19; è possibile farlo al raduno

CENNO DI ADESIONE: necessario, con indicazione dell'escursione scelta, entro mercoledì 14 novembre

 

INFO: bennyscarpellino@gmail.com